The Electric Well

by Willard Van De Bogart

Call for submissions

The Electric well is a collaborative digital sound art piece designed by Willard Van De Bogart. The concept is symbolic of the life giving elements of sunlight and water which nurtures the creation of life and eventually creates consciousness in the universe. The concept is represented by the creation of sound tracks that are placed in Thought Pods which act as language generators to provide ideas for the future growth of the human species in the universe.

The electric well is in reference to the deep nature of all plant growth on the planet receiving sunlight as a quantum photo synthesis behavior. The sunlight changes the plant and the roots go deep into the soil where the rain water is charged by the earth and the root structure is very similar to the dendritic organization in the human brain as well as the shape of galaxies. When the plant is fully grown it interacts with the atmosphere giving a healthy environment in which to breathe as well allowing us to have consciousness.

The fish bowl is part of the piece because it will be filled with water and then small letters from languages will be placed in the fish bowl and stirred. A video camera will record a close up of the letters swirling in the water which is the content of the video.  A Strobe light will periodically be turned on giving a flicker experience of light on the letters simulating electrical discharges in the brain. Then voices will be heard representing phonemes as a way to show the beginning of language development.

At this point in the video electronic music will be introduced to help the viewer make associations with the phonemes and the letters to stimulate ideas within the listening and viewing audience.

The pièce, The Electric Well, is designed so other sound artists can disseminate the soil with their own sounds replicating or symbolizing the water of life which facilitates the listener to make associations with the letters to form ideas.  The sounds are meant to enable ideas that become Thought Pods. As the plant flowers and germinates so too does our consciousness as it invents and creates new ideas to share in the world.

The concept of a Thought Pod was born from The Electric Well concept as a way for other sound artist to participate in the In Absentia Pavilion. Thought Pods are a community of sound artists who contribute to the generation of ideas by submitting an mp3 file of their work. There will be 10 Thought Pods and each Thought Pod will be assigned a name. Example: The first Thought Pod will be named Emergence. There will be a total of 3 sound artists in each Thought Pod and each mp3 file from the artist will be credited. So inside a Thought Pod a visitor can listen to 3 different sound tracks under the Thought Pod of Emergence. In total 10 Thought Pods will be available for sound artists choose to submit their sound track to one of 10 categories in the Thought Pod.

Thought Pods

  • #1. Emergence
  • #2. Fluctuation
  • #3. Transformation
  • #4. Entanglement
  • #5. Becoming
  • #6. Symbiotic
  • #7. Self- Organizing
  • #8. Xenolinguistics
  • #9. Encapsulate
  • #10. Creativity

The Xenosphere will collect sound files from the artists and they in turn will be placed in the Thought Pod of the artist’s choice. If the chosen Thought Pod is full another Thought Pod has to be selected. Once all 10 Thought Pods are full with 3 sound tracks the Xenosphere will have 30 sound files representing the language of life created by the sounds of each artist. Each of us is an independent Thought Pod with memories of sounds and images all intermixing to form our individual and global consciousness. All 10 Thought Pods will act as idea generators gained from watching the video with the letter swirling across the screen. Each artist has to look at the video and experience any ideas from watching the swirling letters. The ideas experienced from the swirling letters moving across the screen are to be the stimulus for making a sound track lasting from 3 to 5 minutes. The sounds can be any acoustic sound, a recording from nature or an urban environment or sounds made from an instrument or voice. Below is the complete description of the Xenosphere as well as definitions of all the participants.

Definitions

Proto-Marks
Proto-marks are letters and phonemes written on small squares of paper that are swirling in a fish bowl full of water. A video camera records the letters as they move in the water symbolizing how the sounds of phonemes move in the brain waiting to be connected to form words instigated by impulses from the brains electrical activity. The letters and phonemes represent the beginning stages on how language evolved. The research of Kim Veltman with his book, Alphabets of Life, is instructive for understanding this idea of word formation. The video shows the letters moving in the water giving the viewer time to make unconscious and conscious connections of letters to form words leading to ideas. Vocal utterances and electronic music provided by the Ether Ship electronic music group are slowly added to the video sound track to simulate the visual and aural perception of the letters by hearing human language making conscious associations. After the visual and aural elements of the letters and phonemes have been experienced the electronic music from the Ether Ship group is introduced to facilitate a mental experience of sensing a state of allowing the mind to move freely in time and space. After watching the video the sound artists who want to participate in the collaborative sound project of the, Electric Well, are asked to submit a short mp3 sound file that was influenced from watching and listening to the video. It is the mp3 files that are created by the sound artists that will then be placed in one of 10 categories in the Thought Pod of the sound artist’s choosing. When all 10 categories in the Thought Pod have a sample sound from the sound artists is when the Xenosphere’s language is fully expressed and completes the Electric Well art piece
Thought Pod
A Thought Pod is an imaginary digital receptacle that contains sound files that are created by experiencing ideas as a result of watching moving letters in a video that are accompanied by electronic music created by the electronic music group Ether Ship.
Ether Ship
Ether Ship is composed of sounds composed by Willard Van De Bogart on synthesizers and Lemon DeGeorge on an electronically processed harmonica. Ether Ship is a multimedia space performance group created by Willard Van De Bogart in the late 1960s in Pittsburgh, Pennsylvania with partner and co-founder Lemon DeGeorge. They both took an experimental approach to live entertainment with a live performing lab of image and sound, utilizing then-exotic technologies of expressive physical constructs, laser shows, video art, and light-form art; while playing live electronic synthesizers with radically altered instruments from mouth harp to Hammond organ, electronic cello, and classical screwdriver guitar by the late Will Jackson. Van De Bogart was the first laser artist to perform with the LA Philharmonic Orchestra in 1971.Van De Bogart and DeGeorge brought their “ship” to Disney-created California Institute of the Arts in that institution’s inaugural year of 1970. At the elite school’s temporary campus of Villa Cabrini, in Burbank, California, they constructed and conducted various performance experiments, in collaboration with other artists and media visionaries of the time, including Nam June Paik, Allan Kaprow, Morton Subotnick, Gene Youngblood, Serge Tcherepnin, Tom McVeety, Will Jackson, Larry Lauderborn, Sharon Grace, Naut Humon, Z’ev, et al.
Fish Bowl
The fish bowl with the water inside symbolizes the gel like substance in our cranium that is mentioned below in the essay titled Xenosphere: The source of interdimensional music. The letters and phonemes represent the smallest elements of words that exist within the electric field which exists in the brain and which is responsive to all forces in the quantum field. The fish bowl represents the mind as well as the forces interacting with the mind which exist throughout the universe. The Electric Well is in reference to the electric field in our brain symbolized by the fish bowl as well as the electromagnetic fields in the plasma universe.

Il pozzo elettrico è un’opera d’arte sonora digitale collaborativa progettata da Willard Van De Bogart. Il concetto è simbolico della vita che, da luce solare e acqua, crea vita e coscienza nell’universo. Il concetto è concretizzato nella creazione di colonne sonore che vengono inserite nei pod di pensiero che fungono da generatori di linguaggio per fornire idee per la crescita futura della specie umana nell’universo.

Il “pozzo elettrico” si riferisce alla natura profonda di tutta la crescita delle piante sul pianeta rispondendo alla luce solare con la loro fotosintesi. La luce del sole cambia la pianta e le radici vanno in profondità nel terreno dove l’acqua piovana viene caricata dalla terra e la struttura della radice è molto simile all’organizzazione neurale dendritica nel cervello umano e alla forma delle galassie. Quando la pianta è completamente cresciuta interagisce con l’atmosfera dando un ambiente sano in cui respirare e permettendoci di avere coscienza.

La vaschetta del pesce fa parte dell’opera perché sarà riempita con acqua e piccole lettere da varie lingue verranno posizionate nella vaschetta del pesce e mescolate. Una videocamera registrerà un primo piano delle lettere che turbinano nell’acqua, che è il contenuto del video. Una luce stroboscopica verrà periodicamente accesa dando un’esperienza di sfarfallìo della luce sulle lettere che simulano le scariche elettriche nel cervello. Quindi si ascolteranno fonemi, elementi all’origine del linguaggio.

A questo punto nel video verrà introdotta la musica elettronica per aiutare lo spettatore ad associare i fonemi e le lettere per stimolare idee all’interno del pubblico di ascolto e visione.

La pièce, The Electric Well, è progettata in modo che altri artisti possano disseminare il terreno con i loro suoni replicando la vitalità dell’acqua, il che aiuta l’ascoltatore a creare associazioni con le lettere per formare idee. I suoni hanno lo scopo di abilitare le idee che diventano Thought Pod. Mentre la pianta fiorisce e germina, anche la nostra coscienza lo fa, inventando e creando nuove idee da condividere nel mondo.

Il concetto di Thought Pod è nato come un modo per altri artisti del suono di partecipare al padiglione In Absentia. I Thought Pod sono una comunità di artisti del suono che contribuiscono alla generazione d’ idee inviando un file mp3 del loro lavoro. Ci saranno 10 Pod pensiero e a ciascun Pod pensiero verrà assegnato un nome. Esempio: il primo Pod Pensiero si chiamerà Emergenza. Ci saranno un totale di 3 artisti del suono in ciascun Pod di pensiero. Quindi all’interno di Thought Pod un visitatore può ascoltare 3 diverse tracce sonore sotto il Thought Pod of Emergence. In totale saranno disponibili 10 Thought Pod per gli artisti del suono che scelgono di inviare la loro colonna sonora a una delle 10 categorie nel Thought Pod.

Pod di pensiero

  • #1. Emergenza
  • #2. Fluttuazione
  • #3. Trasformazione
  • #4. Correlazione
  • #5. Divenire
  • #6. Simbiotico
  • #7. Auto-Organizzante
  • #8. Xenolinguistica
  • #9. Incapsulato
  • #10. Creatività

Xenosphera raccoglierà i file audio dagli artisti e questi a loro volta verranno collocati nel Pod del pensiero a scelta dell’artista. Se il Thought Pod scelto è pieno, è necessario selezionare un altro Thought Pod. Una volta che tutti e 10 i pod di pensiero saranno completati con 3 tracce audio, la Xenosfera avrà 30 file audio che rappresentano il linguaggio della vita creato dai suoni di ciascun artista. Ognuno di noi è un Pod di pensiero indipendente con ricordi di suoni e immagini tutti mescolati per formare la nostra coscienza individuale e globale. Tutti e 10 i pod di pensiero fungeranno da generatori di idee acquisiti guardando il video con la lettera che turbina sullo schermo. Ogni artista deve guardare il video e provare qualsiasi idea guardando le lettere vorticose. Le idee provate dalle lettere vorticose che si muovono attraverso lo schermo devono essere lo stimolo per creare una colonna sonora della durata di 3-5 minuti. I suoni possono essere qualsiasi suono acustico, una registrazione dalla natura o un ambiente urbano o suoni prodotti da uno strumento o una voce. Di seguito è riportata la descrizione completa della Xenosfera nonché le definizioni di tutti i partecipanti.

Definizioni

proto-segni
I proto-segni sono lettere e fonemi scritti su piccoli quadrati di carta che turbinano in una vaschetta di pesce piena d’acqua. Una videocamera registra le lettere mentre si muovono nell’acqua a simboleggiare il modo in cui i suoni dei fonemi si muovono nel cervello in attesa di essere collegati per formare parole istigate da impulsi dall’attività elettrica del cervello. Le lettere e i fonemi rappresentano le fasi iniziali dell’evoluzione del linguaggio. La ricerca di Kim Veltman con il suo libro Alphabets of Life, è istruttiva per comprendere questa idea della formazione delle parole. Il video mostra le lettere che si muovono nell’acqua dando allo spettatore il tempo di stabilire connessioni inconsce e consapevoli di lettere per formare parole che portano a idee. Le espressioni vocali e la musica elettronica fornite dal gruppo di musica elettronica Ether Ship vengono lentamente aggiunte alla colonna sonora video per simulare la percezione visiva e auditiva delle lettere ascoltando il linguaggio umano che crea associazioni consapevoli. Dopo che gli elementi visivi e auditivi delle lettere e dei fonemi sono stati sperimentati, viene introdotta la musica elettronica del gruppo Ether Ship per facilitare un’esperienza mentale di rilevamento di uno stato che consente alla mente di muoversi liberamente nel tempo e nello spazio. Dopo aver visto il video, gli artisti del suono che vogliono partecipare al progetto sonoro collaborativo di, Electric Well, sono invitati a inviare un breve file audio mp3 che è stato ispirato dall’audiovisivo. I file mp3 verranno quindi inseriti in una delle 10 categorie nel Pod del pensiero scelto dall’artista del suono. Quando tutte e 10 le categorie hanno un campione dagli artisti l’opera è completa.
Pod di pensiero
Un Pod di Pensiero, (letteralemente “baccello”) è un ricettacolo digitale immaginario che contiene file audio creati sperimentando idee in seguito alla visione di lettere in movimento, accompagnato dalla musica elettronica del gruppo Ether Ship.
Ether Ship
La “Nave eterea” è composta da suoni di Willard Van De Bogart ai sintetizzatori e Lemon DeGeorge su un’armonica elaborata elettronicamente. Ether Ship è un gruppo di performance nello spazio multimediale creato da Willard Van De Bogart alla fine degli anni ’60 a Pittsburgh, in Pennsylvania, con il partner e co-fondatore Lemon DeGeorge. Entrambi hanno adottato un approccio sperimentale all’intrattenimento dal vivo con un laboratorio di immagini e suoni dal vivo, utilizzando costrutti fisici, laser show, videoarte e forme di arte luminosa; mentre suona sintetizzatori elettronici dal vivo con strumenti radicalmente alterati da scacciapensieri, organi Hammond, violoncelli elettronici e chitarre classiche suonate con il cacciavite del defunto Will Jackson. Van De Bogart è stato il primo artista laser ad esibirsi con l’Orchestra Filarmonica di Los Angeles nel 1971. Van De Bogart e DeGeorge hanno portato la loro “nave” al California Institute of the Arts creato dalla Disney nell’anno inaugurale dell’istituzione del 1970. Al campus Villa Cabrini, a Burbank, in California, hanno costruito e condotto vari performance sperimentali, in collaborazione con altri artisti e visionari dei nuovi media dell’epoca, tra cui Nam June Paik, Allan Kaprow, Morton Subotnick, Gene Youngblood, Serge Tcherepnin, Tom McVeety, Will Jackson, Larry Lauderborn, Sharon Grace, Naut Humon, Z’ev.
Ampolla
L’acqua nella vaschetta simboleggia la sostanza gelatinosa nel nostro cranio che è menzionata di seguito nel saggio intitolato Xenosphera: la fonte della musica interdimensionale. Le lettere e i fonemi rappresentano i più piccoli elementi di parole che esistono nel campo elettrico che esiste nel cervello e che risponde a tutte le forze nel campo quantistico. La vaschetta del pesce rappresenta la mente e le forze che interagiscono con la mente che esistono in tutto l’universo. Il pozzo elettrico è in riferimento al campo elettrico nel nostro cervello simboleggiato dalla vaschetta del pesce e dai campi elettromagnetici nell’universo del plasma.

A printable PDF is here:
Project PDF
E-mail address:
Project E-mail address
The Project page is here:
Project Page